SUSANNA MESSAGGIO

img_5605

 

Susanna, la mia storia Professionale

 

Sono nata a Milano il 30 gennaio 1963. Ho conseguito la laurea in Lingua e Letteratura tedesca nel 1987 (con una tesi su “Heinrich Boll e la letteratura delle macerie”). Per me imparare e conoscere è necessario quanto respirare. Sono curiosa e mi piace approfondire, per questo ho proseguito gli studi conseguendo una seconda laurea, in Psicopedagogia nel 1996 (titolo della seconda tesi con lode “La figura del Doppio tra Arte e Letteratura” ). Poi, per approfondire materie che mi hanno sempre appassionato -presso la facoltà di Medicina della Statale di Milano-
ho frequentato i master di Psicologia Dinamica, Psicologia dell’Età evolutiva e Psicologia Clinica.
In seguito ho collaborato con l’Università Statale di Milano in qualità di assistente alla docenza di Psicopedagogia, fino al 2003, scrivendo inoltre per alcune testate specialistiche.

Il legame con l’Università prosegue ancora oggi, in qualità di collaboratrice esterna. Oggi sono docente di Comunicazione e Marketing di alcuni master post-laurea alla Business School de “Il Sole 24 Ore”. Ero veramente giovane quando ho iniziato a lavorare in televisione. Era l’inizio degli anni ’80. Mi dividevo tra gli studi e un lavoro tanto divertente e diverso, ma correlato alla comunicazione e l’espressione del sentire. Dopo le collaborazioni su Antenna Tre grazie all’amico Cino Tortorella, il mio debutto ufficiale è avvenuto su Rai Due, con la trasmissione “Portobello”, condotta da Enzo Tortora. Ho lavorato poi nelle trasmissione “Il Cappello Sulle Ventitrè”, “Pop Corn” (con Claudio Cecchetto), “La Luna Nel Pozzo” (1984, con Domenico Modugno), “Azzurro” (1984, con Milly Carlucci).


 

Ricordo l’emozione di quando sono stata a fianco dell’indimenticabile Mike Bongiorno, prima con “Telemike” (come inviata all’estero), poi “Pentatlon” e “Bis”. Nel 1985 mi sono lanciata nel mondo della musica presentando il “Festivalbar” assieme a Claudio Cecchetto, esperienza che ho ripetuto nel 1988 con Gerry Scotti. Tra il 1996 e il 1997 ho iniziato a dedicarmi ad un ulteriore mia passione: il mondo dell’infanzia. Ho condotto sulle reti Mediaset quattro edizioni di “Pianeta Bambino”. Tra il 2001 e il 2004 il salto su Rete 4 con “Mela Verde”. Un’altra trasmissione che mi ha permesso di viaggiare e stare a contatto con la natura. Nelle mie attività in campo psicopedagogico sono stata inviata speciale per il giornale dei piccoli “Tiramolla”, ho scritto le “psicointerviste” ai personaggi famosi per “Salve” e sono stata editorialista di “Fit For Fun”. Ho scritto anche per alcune testate giornalistiche come QN (Quotidiano Nazionale: Il Giorno, Resto del Carlino, La Nazione), Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport. Tutt’oggi ho delle rubriche dedicate alla salute e al benessere con QN, Il Giorno, Tanta Salute e Beyonder.

 


 

Dopo tanti anni nel mondo dello spettacolo e della televisione, sentivo la necessità di dar vita a qualcosa di mio nell’ambito delle relazioni pubbliche e ufficio stampa. A fine anni ’90 dopo aver collaborato a diversi progetti con le principali agenzie del settore farmaceutico, alimentare e del benessere, ho fondato una società di comunicazione (Tre Cerchi Srl) specializzata nel settore Salute Benessere Farmaceutica trasformatasi poi in
SM Strategie di Comunicazione e ampliata con progetti digitali aperti alle esigenze e alla nascita dei social network. Adoro scrivere: in Università ho avuto modo di scrivere per vari docenti e ricercare in lingue diverse, argomenti e idee che potessero incuriosire ed appassionare gli studenti. La creatività è un dono innato, che se ben stimolato può portare a raggiungere traguardi importanti. Nel 2008 ho pubblicato il libro “Correre. Dalla poltrona alla maratona in 9 mesi di allenamento” (Rizzoli).

In questi anni ho collaborato a progetti interessanti e diversi, come ad esempio lo scrivere la “Storia di Cicciobello” di Giochi Preziosi che mi ha permesso di tuffarmi nel magico mondo dei bambini, attraverso un bambolotto senza tempo che ancora oggi è un simbolo per generazioni di grandi e piccini. Per hobby ho anche collaborato come lettrice di testi e scrittrice di prefazioni, per diversi libri che sono in seguito diventati dei successi editoriali.

L’autobiografia è una valvola di sfogo importante e con la mia amica Elisa stiamo elaborando un nuovo progetto. Una nuova pubblicazione pungente, irriverente e soprattutto ironica sul “Narcisismo”, perché la sensibilità e la profondità dell’anima è un dono di natura che come la cultura, nessuno può portarti via. Così stiamo raccogliendo storie di uomini e donne che sono venute in contatto con questo “essere riflesso”. Come riconoscerli. Come evitarli, come sopravvivere se li hai vicino. Come non perdere mai l’autostima e il coraggio di rispettare te stessa/o. Se ti vuoi bene, puoi fare tante cose e credo che la mia vita fino ad oggi, nei successi e nei dolori personali, mi ha insegnato a pesare e valutare le persone, il loro animo, la loro trasparenza, la loro autenticità. Per questo credo che SM sia un’agenzia di persone perbene che si sono distinte ognuna nel loro campo. Che sia una squadra vincente, che non si arrende e non è mai stanca. Per questo, se fossi un cliente la sceglierei, perché nel mondo contemporaneo essere persone vere, conta. Da queste basi è nato da poco il magazine online Be-Yonder. Essere supereroe nel quotidiano… non è poco!

 
 

SUSANNA MESSAGGIO CURRICULUM VITAE